Jankto denuncia: «Il mondo del calcio è un po’ omofobo»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Jankto denuncia: «Il mondo del calcio è un po’ omofobo»

Pubblicato

su

Jankto, l’ex giocatore della Sampdoria dopo il suo coming out rilascia alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Tg24

Ai microfoni di Sky Tg24 ha parlato l’ex giocatore di Sampdoria e Udinese, il quale è tornato a parlare del suo coming out, ecco le sue parole a riguardo

CALCIO OMOFOBO – Il coming out è stata una decisione che mi sono assunto innanzitutto per me stesso, poi per aiutare gli altri. Quanto ci ho pensato prima di farlo? Lo sapevo sin da piccolo, però in questi casi tendi a dire che si può andare avanti di nascosto o fingendo in qualche maniera: il mondo del calcio è un po’ omofobo, l’ho detto tante volte e lo sappiamo tutti.

Alla fine ho preso questa decisione e non me ne sono pentito affatto: finalmente posso fare quello che voglio e sono felicissimo. Essere a casa, in Repubblica Ceca, mi ha aiutato molto nel processo: se fossi stato in Spagna o in Italia, non lo avrei mai detto. Io sicuramente non farò i nomi, però ci sono altri calciatori gay. C’erano, ci sono e ci saranno. È così. Io non pretendo che adesso facciano coming out anche loro, però forse il mio esempio li può aiutare

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.