Immobile: «Non sento la mancanza del gol, gioco per aiutare la squadra. Derby? Sarà una partita speciale…»

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match contro il Palermo, Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel. Ecco le sue parole: «Sono contento per la squadra, aldilà della traversa. Questo conta più di ogni altra cosa. Oggi era difficile perchè siamo andati in vantaggio, poi dovevo tenere palla. L’attaccante non deve impuntarsi sul gol, ci sono momenti in cui bisogna soffrire. Non segno da tre partite, ma sono sereno, prima o poi arriverà». Sui tifosi: «Ho parlato ieri a Fiumicino. Amano la maglia e noi mettiamo altrettanto quando scendiamo in campo. Noi si vede tutti i giorni una carica così dei sostenitori, li aspetto in settimana. Derby? Bisogna gestire la pressione e giocare per vincere. Sarà una partita speciale e per questo va preparata al meglio. Il nostro morale è altissimo, ma dobbiamo restare coi piedi per terra». Infine sui video social: «Vi riferite ai giochi manageriali, mi distraggo perchè ho paura dell’aereo (ride, ndr).

 

L’attaccante di Torre Annunziata è poi passato dalle telecamere di Sky Sport: «Abbiamo lavorato per riportare la Lazio nelle posizioni che merita. Siamo una squadra giovane, dovevamo dare tutto dal ritiro. Ma vedevo tutti propositivi, il mister è preparato. Derby? Dall’inizio della mia avventura qui mi parlano di questa partita. So che è importante, a maggior ragione in termini di classifica. Nel calcio non si sa mai, ci sono mille modi per affrontare la partita. Tutto sta in come la prepareremo in settimana. La gente ci tiene molto, ieri a Fiumicino è stato importante incontrare tutta quella gente. Abbiamo parlato con loro del match di Palermo, ci ha dato la carica giusta, sanno che stiamo dando tutto per la maglia. Questa sarà una settimana normale, sappiamo che la gestione delle emozioni sarà diversa. Dovremo gestire la tensione e andare in campo tranquilli giocando da Lazio, come siamo abituati a fare».

Infine l’attaccante biancoceleste si è concesso alle domande dei croniscti in zona mista: «Mi è piaciuto l’approccio, sapevamo che era una partita da prendere con le molle. Potevamo chiuderla prima, ma alla fine va bene così, sono tre punti portati a casa. Derby? E’ una partita importante diventata ancora più importante per via della classifica, sappiamo quanto ci tengono i tifosi, noi ci teniamo uguale. Speriamo di affrontarla nel migliore dei modi. Come la vivo io? Me ne hanno parlato fin da quando sono arrivato, sappiamo che sarà una partita importante, dobbiamo restare con i piedi per terra e prepararla senza pressioni. A livello psicologico lavoriamo da quando siamo in ritiro, siamo una squadra molto giovane e su questo abbiamo lavorato molto. E’ un buon momento, il nostro morale è a mille ma dobbiamo restare con i piedi per terra. Il mister si è messo a nostra disposizione e noi alla sua, questo fa si che le cose vanno bene. Il mister ci dà molti consigli, prepariamo bene le gare anche con lo staff che è molto preparato. La carica dei tifosi? Ieri i tifosi mi hanno parlato a Fiumicino, mi ha fatto piacere che erano concentrati sulla trasferta di Palermo, la prossima settimana parleremo del derby. Ci sono molto vicini, ci danno una grande carica. Ci fa sempre piacere quando ci caricano. Io contro Dzeko? Spero che la Lazio vinca al di là di chi segna».

Articolo precedente
pescara paroloParolo: «Potevamo fare meglio nella ripresa. Dedico la vittoria ai tifosi»
Prossimo articolo
Inzaghi: «Potevamo chiudere prima la partita, ma va bene così. Derby? Ci penso da Auronzo, faremo tutto per vincerlo»