Delio Rossi: «Wallace e Marchetti titolari contro la Samp. Lulic? Ha sbagliato, avrebbe dovuto…»

Delio Rossi
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio deve ripartire, il derby va lasciato alle spalle. E’ questo il pensiero di Delio Rossi, che ai microfoni di ‘Radio Incontro Olympia’ ha espresso il suo giudizio sul momento della squadra biancoceleste. Si parte ovviamente dalla gara contro la Roma: «È una partita molto tesa, è stata brutta. Ha vinto la squadra che ha sbagliato meno. Inzaghi poco esperto? Non ha sbagliato tattica o i cambi, la Lazio ha perso per due errori personali. Nei derby chi vince festeggia e chi perde è chiamato a dare spiegazioni. Ultimamente come match si è anche acuito, e il fatto di aver perso brucia anche di più». L’attenzione cala nel secondo tempo, le statistiche dicono questo: «La differenza la fa proprio questo. Ci sono giocatori che siamo abituati a giocarsi la partita della vita ogni tre giorni e poi non sbagliano quelle decisive. Sono abituati alla concentrazione fino alla fine. Ho visto giocatori determinati che hanno fatto molto poco, come ad esempio Biglia. E questo deriva dal fatto che non sono abituati a giocare sotto pressione». Su cosa è mancato alla Lazio: «Io più che mancanza di grinta e cattiveria ho visto un po’ troppa superficialità da parte della Lazio che forse era troppo sicura di essere alla pari, o addirittura superiore, alla Roma. Non credo si tratti di un aspetto caratteriale».

SULLA SAMP – Delio commenta anche la trasferta del Ferraris: «La Lazio deve guardare oltre, il modo migliore di dimostrare che è stato un episodio è sul campo. Con la Sampdoria è una partita molto delicata, gioca in casa, c’è entusiasmo. Muriel è uno di quelli che ti possono mettere in grande difficoltà. La Lazio però ha dimostrato i suoi valori per 14 partite, non capisco perché non lo debba fare a Genova». Sulla decisione di schierare ancora Wallace e Marchetti: «Io li metterei entrambi. Se Inzaghi ha dato loro fiducia nel derby, perché non lo fare anche a Genova. Non metterli, dal punto di vista psicologico, sarebbe deleterio per i due giocatori. Non fosse stato per l’errore, Wallace sarebbe stato il migliore in campo». Su come affrontare i blucerchiati: «La Samp si affronta come la Lazio ha fatto con le altre squadre, con la consapevolezza che è una squadra viva e che sta facendo bene. Un derby perso non deve cancellare quello che di buono è stato fatto finora».

SU LULIC – Ovviamente un commento sulle frasi del bosniaco: «Per me è stato incauto e molto ingenuo. In campo può succedere di tutto, ma poi è finita. Avendo perso quelle frasi non ci stanno, devi dimostrare al derby di ritorno, sul campo, che è una sconfitta immeritata».

SUL PARMA – Infine l’argomento futuro: «Li ho sentiti, ma a loro serviva una persona subito. Io ora sto valutando altre opportunità. È un’altra categoria il Parma, magari io non ero prontissimo. Dispiace perché ho conosciuto persone pulite e mi dispiace non aver potuto collaborare con lui».

Articolo precedente
Sampdoria-Lazio, le probabili formazioni (Diretta scritta su lazionews24)
Prossimo articolo
stadio flaminioSamp-Lazio, i tifosi biancocelesti tornano in trasferta: attesi in 600