Ballotta: «Bisogna vincere con le ‘big’ per poter fare il definitivo salto di qualità…» – ESCLUSIVA

ballotta lazio
© foto Lazio News 24

ESCLUSIVA LN24 – E’ intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni Marco Ballotta, ex portiere della Lazio

Lazio-Inter 0-3. E’ questo il tabellino della sfida giocata lunedì sera all’Olimpico, un’occasione di rivalsa per quanto accaduto lo scorso maggio gettata al vento. Per parlare della sfida con i nerazzurri e molto altro è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Lazionews24.com Marco Ballotta, ex portiere biancoceleste. Ecco le sue parole.

Lunedì sera è arrivata una sconfitta che in pochi si aspettavano visto quanto fatto a Marsiglia. Il campo ha dimostrato ancora una volta che contro le ‘big’ i biancocelesti si trovano in difficoltà… 

«Effettivamente non ci si aspettava un risultato del genere, e anche la prestazione non è stata certamente di alto livello. Considerando la partita di Marsiglia molti si aspettavano un atteggiamento diverso. L’Inter ha dimostrato di essere una squadra in crescita e soprattutto in salute, i nerazzurri sono usciti definitivamente dal periodo di crisi».

Considerando le condizioni meteorologiche, all’Olimpico si è vista una discreta cornice di pubblico…

«Nonostante l’intensa pioggia che imperversava sull’Olimpico, c’è stato un pubblico numeroso anche perché era una sfida molto importante, in quanto doveva essere la rivalsa per quanto accaduto lo scorso maggio».

Correa non può più essere relegato in panchina, ma deve partire da titolare considerando la sua capacità di incidere sulle partite…

«Correa ha dimostrato di essere un giocatore molto importante per la Lazio, finora è stata un’ottima alternativa ma Inzaghi deve iniziare a farlo giocare dall’inizio. L’ex Siviglia è in grado di saltare l’uomo con molta facilità e creare superiorità numerica, sono sicuro che il tecnico laziale aumenterà il suo minutaggio».

Con l’Inter si è rivisto in campo anche Cataldi, che non ha affatto sfigurato…

«Cataldi ieri ha fatto la sua parte, è una buona alternativa a centrocampo ed è laziale fino al midollo. L’organico biancoceleste è completo, però bisogna risolvere il mistero dell’incapacità di vittoria davanti alle ‘big’. E’ un gap da colmare il prima possibile per poter fare il definitivo salto di qualità», conclude Ballotta.

Articolo precedente
armini nazionale‘Oscar del Calcio Giovanile’, è Armini il miglior difensore
Prossimo articolo
Lazio-SpalLazio-Spal, la carica della società biancoceleste – FOTO