Bagni, Canovi e Reja su Milinkovic: «Ricorda molto Paul Pogba»

chievo milinkovic
© foto www.imagephotoagency.it

Bagni, Canovi e l’ex tecnico laziale Edy Reja promuovono a pieni voti il centrocampista serbo

Sicuramente l’uomo più in forma della Lazio in questo periodo, Sergej Milinkovic-Savic sta vivendo la sua migliore stagione da quando è in Italia: 5 gol e 3 assist a gennaio sono veramente un bel bottino per colui che ad inizio stagione sembrava non dovesse essere uno dei protagonisti di questa squadra. Tre addetti ai lavori, Bagni, Canovi e Reja, hanno rilasciato la loro opinione sul centrocampista serbo sulle pagine del Corriere dello Sport.

BAGNI – «Sono rimasto sorpreso dalla crescita esponenziale di Milinkovic, per il resto le sue qualità non si discutono: ha la grinta dei giocatori serbi e la tecnica degli spagnoli. In Serie A ha acquisito quella continuità necessaria per fare bene ad alti livelli. Il suo ruolo è quello di mezz’ala possibilmente privato di compiti difensivi, è giusto accostarlo a Pogba. Già vale sicuramente più di 30 milioni».

CANOVI – «Milinkovic è destinato ad una carriera importante, io lo accosto a Pogba: è uno di quei pochi centrocampisti che può andare in doppia cifra e ha tutte le caratteristiche del giocatore moderno. Oggi vale intorno ai 30 milioni, e se fossi in Lotito comincerei a parlare di prolungamento del contratto (scadenza 2020, ndr) per non ripetere i casi Keita, Biglia e de Vrij».

REJA – «Milinkovic è cresciuto da quando a cominciato a giocare da mezz’ala, ha imparato a muoversi nel centrocampo. Nel suo modo di giocare ricorda Pogba anche se deve crescere ancora molto. Ha una buona agilità nel breve nonostante il fisico imponente: somiglia a un brasiliano con la struttura di uno slavo. Per me vale una cinquantina di milioni, ma il prezzo può soltanto salire».