L’AVVERSARIO – Roma: giallorossi miglior difesa del campionato. Due i problemi in questa prima parte di stagione

roma
© foto www.imagephotoagency.it

Analizziamo la Roma, prossima avversaria della Lazio

27 punti con una partita da recuperare, terzo posto virtuale, nove gare su undici vinte, senza considerare il girone di Champions quasi ipotecato. La scommessa Di Francesco alla Roma sembra vinta, anche se c’è parecchio da lavorare e la stagione è ancora lunga. Le due sconfitte rimediate in campionato sono arrivate con Inter e Napoli, forse c’è un problema negli scontri diretti ma i numeri finora sono incoraggianti. L’ex tecnico del Sassuolo ha reso la sua squadra un bunker. Miglior difesa del campionato, con 7 gol subiti e altrettanti «clean sheets» su 11 partite, alle quali vanno aggiunte Roma-Atletico Madrid 0-0 e Roma-Chelsea 3-0 in Champions. A differenza di altre realtà i giallorossi non difendono con le qualità individuali dei loro giocatori, ma con il lavoro collettivo che parte dagli attaccanti, passa dai centrocampisti e finisce con difensori e portiere. Il derby a Roma è decisivo per come verrà ricordata una stagione. Inutile dire che la vittoria sarebbe un gran trampolino di lancio per il prosieguo del campionato. Dopo la Lazio poi ci sono Genoa, Spal, Chievo e Cagliari: partite non troppo problematiche che potrebbero far arrivare i giallorossi lanciatissimi al big match contro la Juventus. Servono miglioramenti però in fase offensiva: 21 gol segnati in 12 giornate con un attacco che può schierare Dzeko, capocannoniere della scorsa Serie A, Perotti ed El Shaarawy è un po’ poco. C’è un Salah in meno, è vero, ma l’anno scorso comunque i gol segnati a questo punto erano 28. Di Francesco non ha ancora trovato il sostituto fisso dell’egiziano, che l’anno scorso mise a segno 15 gol e fornì 13 assist: in quel ruolo finora si sono alternati ben 7 giocatori.

COSI’ IN CAMPO CONTRO LA LAZIO – Il grosso punto di domanda riguardava Radja Nainggolan, ma il belga si è allenato in gruppo e dovrebbe esserci. Recuperato Bruno Peres, al rilancio Strootman e Perotti nell’11 di partenza.

PROBABILE FORMAZIONE ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; El Shaarawy, Dzeko, Perotti.