L’AVVERSARIO – Benevento: mercoledì a Cagliari è sfumato il primo storico punto. Con De Zerbi…

de zerbi
© foto www.imagephotoagency.it

Analizziamo il Benevento, prossimo avversario della Lazio

La prima stagione del Benevento in Serie A sta assumendo sempre più i contorni di un film horror ed ora anche il destino si fa beffa dei sanniti. A Cagliari, dopo il rigore di Iemmello in primo recupero, sembrava fatta per il primo storico punto in massima serie, ma al 95′ Pavoletti ha condannato i campani all’ennesima sconfitta. Sono dieci in totale dall’inizio del campionato, un record negativo che non ha precedenti in Serie A: stracciato quello del Venezia 49/50, che ne infilò otto consecutive. Un tunnel senza via d’uscita, al punto che i tifosi hanno deciso di affidarsi a una forza maggiore: “Padre Pio, salvaci tu”, lo striscione che campeggia ormai da un po’ nella curva del Benevento. Tuttavia, nemmeno un miracolo sembra poter salvare le ‘Streghe’ dalla retrocessione e di questo passo è più probabile assistere ad altri record negativi, come quello dei punti totali in stagione. Nel girone unico a venti squadre il record negativo di punti in stagione appartiene al Venezia (16, ma con due punti a vittoria) e già lo scorso anno il Pescara ci andò molto vicino, collezionandone appena 18. Nell’era dei tre punti, cioè a partire dalla stagione 1994/95, il minor punteggio in classifica è stato fatto registrare dal Brescia che chiuse il campionato con 12 punti. Il credo calcistico del nuovo allenatore Roberto De Zerbi si è sempre basato sul 4-3-3. Due le esperienze da allenatore per l’ex giocatore, tra le altre, del Napoli: dapprima sulla panchina del Foggia, nella nostra Lega Pro, per poi giungere per poche gare in Serie A sulla panchina del Palermo. Ma è soprattutto allenando la compagine rossonera che il tecnico bresciano ha avuto le più grosse soddisfazioni della sua carriera. Un gioco spumeggiante, fatto di sovrapposizioni sulle fasce, e di tecnica in avanti al servizio dell’unica punta, che per tantissime gare è stata proprio quel Iemmello che l’allenatore bresciano ritroverà con sé a Benevento. Durante le 13 gare in A con il Palermo, ha sperimentato anche la difesa a 3, con risultati piuttosto deludenti, frutto anche dell’inadeguatezza degli elementi a disposizione.

COSI’ IN CAMPO CONTRO LA LAZIO – In difesa varie soluzioni per De Zerbi con Letizia che rischia di rimanere fuori dall’undici titolare. D’Alessandro potrebbe essere recuperato ma difficilmente partirebbe dall’inizio. Il sistema di gioco dipenderà molto dall’impiego di Lazaar.

PROBABILE FORMAZIONE BENEVENTO (4-3-3): Brignoli; Venuti, Djimsiti, Antei, Di Chiara; Chibsah, Memushaj, Cataldi; Ciciretti, Iemmello, Lombardi.