Atalanta-Lazio, il calcio è dei tifosi: vietato l’ingresso di uno striscione per Aldrovandi – FOTO

© foto Facebook @AreaUltras

Ieri, in occasione della gara tra Lazio ed Atalanta, non è stato fatto entrare allo stadio uno striscione in ricordo di Federico Aldrovandi

Gli ultras dell’Atalanta – in occasione della gara contro la Lazio di ieri sera – avrebbero voluto esporre uno striscione in ricordo di Federico Aldrovandi, giovane diciottenne deceduto il 25 settembre 2005. Il caso è stato oggetto di grande attenzione mediatica, poiché il ragazzo ha perso la vita in circostanze poco chiare. Fermato da una pattuglia di Polizia nei dintorni di Ferrara, Aldrovandi venne trovato qualche ora dopo dal 118 riverso a terra, prono con le mani ammanettate dietro la schiena, completamente incosciente. Nel 2009 quattro poliziotti sono stati condannati a 3 anni e 6 mesi di reclusione e, tre anni più tardi, la Corte di Cassazione ha confermato la condanna. Dopo tanti anni, la vicenda non è stata dimenticata e il giovane Federico continua a vivere nel cuore e nell’anima di chi non si dà per vinto di fronte alla morte. Lo striscione non è stato fatto entrare all’Atleti Azzurri d’Italia. La pagina Facebook ‘Area Ultras’ ne ha pubblicato la foto:

Articolo precedente
Pruzzo polemico: «Il VAR? La Lazio se la canta e se la suona…»
Prossimo articolo
lombardi calciomercato lazio ritiro marienfeldLaziali in prestito: ritorno anticipato per Lombardi?