Caso adesivi antisemiti, avv. Mignogna: «Sono indignato, deferimento sconcertante»

© foto @Facebook

La vicenda riguardante la presenza degli adesivi raffiguranti Anna Frank continua a far rumore

L’avvocato Gian Luca Mignogna intervenuto durante La Voce Della Nord, trasmissione della nota emittente radiofonica romana Radiosei, si è espresso anche sul deferimento riguardante la Lazio in merito al caso degli adesivi antisemiti. Ecco le sue parole: «Secondo me, al di là della leggerezza commessa nell’apposizione degli adesivi, la vera indignazione riguarda il clamore mediatico che è stato creato attorno alla faccenda, e soprattutto attorno alla tempistica con la quale esso è stato sollevato. La questione non è emersa la sera della partita o la mattina successiva, ma il lunedì pomeriggio, ben dopo l’ora di pranzo, in un momento importante in cui era in corso una riunione tra i presidenti per determinare i quadri della nuova Lega di A. Dobbiamo registrare questa singolare coincidenza, così come la convergenza di tanti poteri mediatici che spesso si scagliano contro la Lazio. Il vento mediatico-istituzionale ci è contrario, il deferimento stesso della Lazio è un qualcosa che mi lascia sconcertato. All’indomani di questa disfatta della Nazionale i temi caldi dovrebbero essere altri, arriva invece un deferimento che legalmente contesto, perché nel comunicato si parla già di incitazione all’odio razziale, quando invece riguardo l’animus tutto va accertato ed è ancora oggetto di indagine da parte della magistratura ordinaria, altrimenti si arriva ad emettere una sentenza direttamente attraverso il deferimento stesso», conclude Mignogna.

Articolo precedente
pedro neto lazioNazionali – Portogallo U19, Pedro Neto tra i protagonisti contro la Spagna. Vince l’Italia Under 21 di Murgia
Prossimo articolo
Balotelli: «Inzaghi grande allenatore. Io alla Lazio ? Veramente…»