Acerbi, quel conto sospeso con l’Inter per un trasferimento che non è mai arrivato…

Acerbi
© foto www.imagephotoagency.it

Francesco Acerbi nel 2017 è stato ad un passo dall’Inter, poi è arrivato il ripensamento del club nerazzurro

Domani sarà un Lazio-Inter speciale anche per Francesco Acerbi. L’attuale difensore biancoceleste nel 2017 è stato ad un passo dal club nerazzurro, ma alla fine è saltato tutto. Ancora oggi Acerbi non conosce i veri motivi di quel ripensamento: «Avevo deciso di lasciare il Sassuolo e con l’Inter era tutto fatto. Poi però è saltato tutto e non ho mai capito il motivo. Dopo sono arrivate le offerte di Zenit e Galatasaray, ma non volevo fare la guerra al Sassuolo e sono rimasto. Certo, quando vedo l’Inter in tv penso che potevo esserci io lì, ma questo è uno stimolo in più per fare meglio e dimostrare a tutti che non sono l’Acerbi visto col Milan», queste le parole del difensore che riporta Il Corriere dello Sport. Un anno dopo è arrivato il suo passaggio alla Lazio per sostituire proprio de Vrij, che domani incontrerà da avversario. Il destino ha voluto questo: il presente contro il passato, ma soprattutto sarà anche la sua rivincita personale: «Mi considero un cavallo pazzo e nella difesa a tre ho più libertà. Ogni tanto posso concedermi qualche progressione in avanti. Rispetto all’Inter abbiamo un solo punto di svantaggio e, se scenderemo in campo come abbiamo fatto a Marsiglia, possiamo vincere». Parola di Acerbi.

Articolo precedente
Lazio-InterLazio-Inter, i tifosi non vogliono mancare: obiettivo 50mila presenze
Prossimo articolo
inzaghi lazioLazio, arriva la carica di Inzaghi: il mister fa vedere ai suoi ragazzi i video del 20 maggio