Reja: “Abbiamo creato tanto, ma non riusciamo a concretizzare. La gomitata di Mauricio? Era netta…”

© foto www.imagephotoagency.it

Edy Reja è intervenuto nella consueta conferenza stampa post-partita per analizzare la sconfitta contro la Lazio:

Come giudica questa sconfitta con sei palle gol?
“Creiamo molto per tentare di concretizzare almeno una palla gol. Cercavamo di fare un pressing alto e ci riuscivamo anche bene ma manca un po’ di autostima. Quando fai buone prestazioni ma non sei gratificato non sei mai sereno. Quando capitano quelle palle bisogna metterla dentro altrimenti non si fanno risultati”.

Ti riferisci al palo di D’Alessandro?
“Si anche alle altre occasioni che abbiamo creato, non abbiamo saputo chiudere questa gara, soprattutto cercare il vantaggio nel primo tempo dove meritavamo. Poi è entrato Keita e ci ha creato alcuni problemi, ma all’unica occasione abbiamo permesso alla Lazio di andare in vantaggio, con un po più di mestiere dovevamo bloccare l’azione. Se compi errori determinanti è chiaro che poi vieni penalizzato”.

Sei punti in quattordici giornate, si sente a rischio?
“Io sono sempre a rischio, è chiaro che sono in discussione ma nel nostro mestiere è normale. È un peccato perché questa è una società bellissima, sempre presente, non so come mai questa involuzione perché all’inizio abbiamo fatto 25 punti in quattordici partite. Facciamo delle buone gare ma non concretizziamo. Creiamo tre quattro cinque palle gol ma non riusciamo a vincere una gara”.

Quanto mancano i gol di Pinilla e Borriello?
“Chiaramente mancano i gol delle punte, Gomez è il nostro capocannoniere, stiamo lavorando bene ma non si riesce a portare a casa una gara. Quando poi non gira anche tutto il resto va male come il palo di questa sera”.

Pinilla non sembrava felice della sostituzione…
“Stava facendo bene, ha preso anche una gomitata, episodio che sarebbe dovuto essere sanzionato. Poi ho provato a cambiare con Borriello che teneva più su la palla rispetto a Pinilla che attacca più la profondità. È istintivo, ma ovviamente non può essere contento di uscire”.

Reja ai microfoni di Mediaset Premium analizza l’episodio che ha visti coinvolti Mauricio e Pinilla: “Io ero a due passi e la gomitata di Mauricio era netta. Ma se non è arrivato nessun provvedimento, vuol dire che solo io ho visto l’episodio. Pinilla negli spogliatoi avevo un occhio rosso ed era dolorante, quindi non ci sono dubbi”.