Pescara, Sebastiani: «Djordjevic verso l’estero, Paloschi resta a Bergamo. Cataldi? La Lazio lo ha blindato»

© foto www.imagephotoagency.it

Con molta probabilità Filip Djordjevic da gennaio non sarà più un calciatore della Lazio. Per approfondire la situazione è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani: «Djordjevic non credo si possa fare. Da quello che mi risulta ha anche offerte importanti dall’estero ed è difficile portarlo in Abruzzo». La società intanto punta ancora su Massimo Oddo: «Mi sembra di averlo dimostrato in questi mesi. Qualsiasi altro allenatore senza un progetto e senza un società alle spalle fiduciosa nel progetto, sarebbe già saltato. Sappiamo che la squadra è col mister e vediamo il lavoro quotidianamente svolto dunque abbiamo in mente cosa fare». E sulle trattative di mercato ammette: «Stendardo è un’operazione che abbiamo già concluso. Appena si aprirà il mercato sarà ufficialmente nostro. Ledesma è un’idea. Al rientro di Oddo faremo una riunione per valutarne la fattibilità». Guardando sempre in casa Lazio, c’è anche il sogno Cataldi: «Danilo per me è un profilo importante. Peccato che non giochi ma sono sicuro che la Lazio non se ne priverà. Profili simili li troviamo anche in altre società d’alta classifica come la Juventus. Giovani di qualità che però risultano blindati. E magari non è facile neanche per loro tornare in provincia». In chiusura sul duello per Paloschi: «L’Atalanta non lo darà via. Sta partendo Pinilla e i bergamaschi non possono fare un campionato con Petagna. Nel caso di scontro con la Lazio, parola grossa questa, io potrei puntare sul farlo giocare titolare per 6 mesi anche se poi i giocatori fanno valutazioni tutte loro. Profilo comunque molto interessante, ha dimostrato nella categoria di saper fare gol».

Articolo precedente
convocati lazio torinoInzaghi, con lui la Lazio ha una media punti di 1,84 a partita
Prossimo articolo
Lazio seconda per rigori assegnati nel 2016, primo il Torino