Luis Alberto è subito mistero: il calciatore si trova a Roma, ma in Paideia…

© foto www.imagephotoagency.it

AGGIORNAMENTO DEL 30/08 ORE 8.45 – Nonostante la trattativa sia nella sua fase finale, c’è ancora qualcosa che frena tutto. In clinica Paideia infatti non sono state prenotate le visite mediche, ma non è la prima volta che la Lazio lavora sotto traccia. Come riportato nell’edizione odierna del Corriere dello Sport, intanto per lo spagnolo sarebbe pronto un contratto da 1.2 milioni di euro.

 

AGGIORNAMENTO ORE 21:35 – Luis Alberto è sempre più vicino alla Lazio. Secondo il Telegraph, il calciatore spagnolo sarebbe arrivato già questo pomeriggio a Roma per trattare personalmente con i dirigenti della Lazio. La dirigenza biancoceleste – come riporta Repubblica.it – verserà nelle casse del Liverpool circa 5 milioni di euro oltre al 30% sulla futura vendita. La trattativa è partita circa dieci giorni fa, quando il ds Tare è volato a Liverpool per parlare della situazione di Mario Balotelli, poi è spuntato Luis Alberto.

A due giorni dalla chiusura della prima sessione di calciomercato, un nome nuovo sbuca a sorpresa dal cilindro. Né Cerci né, tantomeno, Dirar, bensì il trequartista spagnolo del Liverpool, classe 92’, Luis Alberto. I media britannici sono certi e lo danno ormai ad un passo dai colori biancocelesti. A confermarlo anche Sky Sport che ha dato seguito alla ridda di voci che spirano da nord Europa. Destro naturale, nato a San Josè della Valle, un piccolo comune dell’Andalusia (1,82 cm di altezza x 70 kg), trattasi di un centrocampista dai piedi educati e dotato di un ottimo tiro da fuori. Si forma calcisticamente a Siviglia dove si mette in mostra nella formazione B, attirando l’attenzione del Barcellona che lo porta nella sua cantera. Ivi, lo spagnolo, ha la possibilità di affinare le proprie qualità tecnico-tattiche e dopo 37 presenze condite da 11 reti in seconda squadra, viene ingaggiato dal Liverpool per una cifra pari ad 8 milioni di euro. Con i reds, colleziona però appena nove gettoni di presenza e dunque viene spedito in prestito a Malaga per farsi le ossa (15 partite e 2 reti nella stagione 2014/15). Rientrato alla base, viene nuovamente girato in prestito in Spagna, precisamente al Deportivo la Coruna, dove è protagonista di un’ottima stagione durante la quale mette a segno 6 reti in 29 apparizioni. Per assicurarselo, pare che i biancocelesti siano intenzionati a sborsare una cifra pari a 5 milioni di euro. A meno di clamorosi ribaltoni dell’ultima ora, dovrebbe dunque essere lui il nome nuovo come alternativa a Dirar, stante le difficoltà sorte per convincere il Monaco a privarsene. 

 

PUBBLICATO ALLE ORE 19:09