Albania, Strakosha: «In Italia sono cresciuto, ma oggi voglio vincere»

albania strakosha
© foto Lazio News 24

Thomas Strakosha ha rilasciato un’intervista ai media locali per parlare di Albania-Italia, dei suoi compagni Immobile e Parolo e del paragone con suo padre

Il calcio, come la vita, a volte è strano. Basta poco per passare dalle stelle alle stalle, per fortuna succede anche viceversa, come è capitato a Thomas Strakosha. Il classe ’95, soltanto un anno fa, era relegato in panchina con la Salernitana, oggi è titolare nella Lazio e questa sera esordirà anche in Nazionale con l’Albania. Ecco come si è espresso ai microfoni di opinion.al: «Le emozioni sono tante, perché in Italia sono cresciuto tanto a livello sportivo. Per me il mio debutto con la Nazionale sarà la realizzazione di un sogno che porto dentro fin da piccolo. Di fronte Immobile e Parolo? Sono motivato ancora di più. Voglio tornare alla Lazio da vincente e non come un un perdente». Gli Azzurri sono avvisati, ma sul paragone con papà Fotaq afferma: «Voglio entrare nella storia come ha fatto lui, un giorno si parlerà di Thomas e non più di Fotaq (ride, ndr)». Un sogno che si realizza, anche se di strada ce n’è ancora tanta da fare. La speranza è che per il giovane aquilotto questo non sia soltanto un traguardo ma un nuovo punto di partenza.