Il talento di Waldschmidt: il teutonico che ha stregato Tare

Waldschmidt
© foto @Twitter

Igli Tare avrebbe adocchiato Gian-Luca Waldschmidt, stellina del Friburgo e della Germania U21

Gian-Luca Waldschmidt, giovane e promettente attaccante del Friburgo, è finito nel mirino della Lazio considerando anche la giovane età del ragazzo. Il classe ’96 ha segnato ieri sera con la maglia della propria Nazionale nella vittoria contro la Danimarca. Il giovanotto di Siegen è stato l’emblema del trionfo della Dacia Arena di Udine: la vittoria della Germania l’ha costruita lui con i propri piedi, con l’intelligenza, con la maniera prettamente tedesca di controllare i momenti chiave. Un numero 10 di talento, verticalizzazioni e concretezza che ha già lasciato il segno e con l’intenzione di non fermarsi proprio ora.

CARATTERISTICHE – Considerato un attaccante a dir poco completo, Waldschmidt è in grado di giocare sia da riferimento centrale che come seconda punta o esterno d’attacco. Spesso si incarica di battere i calci piazzati, rigori compresi, e dimostra di non aver alcun timore nell’uso del piede sinistro.