Connettiti con noi

News

Con Sarri sarà una Lazio tutta spettacolo

Pubblicato

su

Le prime due giornate di campionato hanno segnato un inizio spumeggiante per la Lazio guidata da Sarri. In merito si è espresso uno dei più grandi allenatori italiani di sempre, Arrigo Sacchi.

Secondo Sacchi la Lazio è tra quelle squadre che hanno iniziato meglio la stagione, con un nuovo approccio al gioco e un’interpretazione personale delle partite giocate. La Lazio quest’anno sembra un’orchestra, in cui tutti i giocatori conoscono bene il ruolo a loro assegnato e seguono lo spartito e il ritmo dettato dal suo direttore d’orchestra, Maurizio Sarri. Il tecnico toscano ama costruire un gioco in cui i suoi ragazzi possano aggredire, fare pressing e mostrare coraggio nelle azioni, un modo di giocare che si sposa bene col modo di fare laziale. Un vero e proprio stratega che ha saputo mettere la competizione al centro del progetto nell’ambito di una costruzione di una nuova Lazio. Questo è stato chiaro soprattutto durante la partita col Cagliari, infatti nonostante alcune pericolose partenze da parte di Donnarumma e Calhanoglu, e considerato che non ha potuto schierare in campo le forze di Ibrahimovic, Kessié e Bennacer, la Lazio ha comunque dominato la partita. L’idea c’è ed è valida, ora è importante continuare a lavorare per non sentirsi arrivati.

Sarri e la Lazio: una stagione di costruzione

Secondo Sarri si tratta di una stagione di costruzione, quindi più che sentirsi arrivati come temeva Sacchi, qui si parla soprattutto di un inizio. Per il tecnico toscano è importante creare delle basi solide e poi cogliere il frutto di quello che si sta facendo nelle stagioni successive. Ammette che non sempre questo suo modo di fare viene ben compreso, forse facendo riferimento a quanto accaduto con la juventus, ma lui si definisce uno specialista del calcio e non un tuttologo. Ad ogni modo si dice contento della resa dei ragazzi durante le partite precedenti, li ha visti applicati e feroci. Questo atteggiamento la squadra lo mostra anche durante gli allenamenti che diventano più divertenti da fare e organizzare.

Sarri e la Lazio: l’invito a tenere i piedi per terra

Anche se pare che quest’anno sarà una Lazio tutta spettacolo, è lo stesso Sarri a frenare gli animi. Suggerisce di tenere i piedi per terra e visto che si tratta di una nuova esperienza, non è detto che il percorso sia sempre lineare. Quando si cresce e si costruisce sembra che tutto venga subito assimilato, ma la realtà dei fatti è un’altra. C’è da lavorare e migliorare di continuo per riuscire a fare bene anche nel lungo termine. Sicuramente dopo la travolgente vittoria a cui si è assistito contro La Spezia, l’entusiasmo è cresciuto molto, ma c’è ancora molto da fare in termini di gestione del vantaggio e di difesa. Poi ovviamente la Lazio non è l’unica che sta facendo bene in questo campionato e questo si può notare dando uno sguardo a la classifica aggiornata di Serie A. Ci sono ancora molte partite da giocare prima della fine dei giochi e molte squadre non hanno ancora espresso il loro massimo potenziale. La Lazio con Sarri sta facendo molto bene, ma riuscirà a mantenere questo ritmo? È difficile riuscire a dare una risposta certa sulla base di quanto abbiamo visto fino ad ora, dobbiamo attendere e vedere che piega prenderà la stagione, ma comunque a prescindere da come andrà, sarà sicuramente spettacolare.