Tutto facile per la Lazio anche senza pubblico, Stoccarda battuto 3-1

© foto www.imagephotoagency.it

La prima italiana ad approdare ai quarti di Europa League, nella recente storia di questa competizione è la Lazio di Vladimir Petkovic. I biancocelesti hanno la meglio sullo Stoccarda per 3-1 grazie ad una tripletta messa a segno dal bello d’Europa, Libor Kozak, che in questa manifestazione sveste i panni del Calimero pasticcione e si trasforma in un bomber implacabile. In un Olimpico deserto, dopo neanche dieci minuti la Lazio conduce già 2-0 con due marcature del ceco. Nel secondo tempo, la Lazio entra in campo più molle e i tedeschi accorciano le distanze con Hajnal, e provano con insistenza a pareggiare, ma verso la fine dell’incontro è Kozak a scrivere definitivamente la parola fine sulla partita con il gol del 3-1. Un vero peccato che la Lazio dovrà giocarsi il quarto di finale casalingo senza che il proprio pubblico possa assistere. Per effetto della decisione della UEFA infatti, a meno di clamorosi ripensamenti, il pubblico potrà tornare all’Olimpico solo in caso di un’eventuale semifinale. Nonostante tutte le difficoltà adesso la Lazio ha il dovere di credere di arrivare in fondo a questa competizione.

PRIMO TEMPO

Inizia bene lo Stoccarda, che si fa vedere con un tiro da fuori di Holzhuser deviato in angolo da Marchetti. Sugli sviluppi del corner Marchetti esce male mettendo in pericolo la sua porta, fortunatamente Onazi è bravo a recuperare e a dare respiro alla retroguardia laziale. Al 6′ la Lazio è già in vantaggio! Candreva vede Radu libero a sinistra e lo serve; traversone del romeno che crossa indisturbato dai fondo, sul pallone si avventa Kozak che devia alla destra di Ulreich, completamente dimenticato dalla difesa dello Stoccarda! 1-0 Lazio! Neanche il tempo di rimettere la palla al centro che la La Lazio fa 2-0! Hernanes trova Kozak con un lancio perfetto, il ceco semina Niedermeier e solo davanti a Ulreich lo batte con un potente destro sotto la traversa! Kozak sempre più bomber d’Europa, 2-0!! Con la qualificazione formalmente in tasca la Lazio cerca di gestire il risultato. Al 21′ ci prova ancora Hernanes su punizione, Ulreich respinge. Lo Stoccarda dietro è messo veramente male e anche in attacco Ibisevic e Macheda sono poco efficaci. Superata la mezz’ora ci prova ancora Candreva su punizione con un destro potente dalla distanza, Ulreich respinge e BIava non riesce ad approfittare della ribattuta. Al 40′ brutto scontro tra Marchetti e Ibisevic: Onazi perde un brutto pallone, ne approfitta il bosniaco che si invola verso l’area laziale, ma viene anticipato da Marchetti. Ibisevic saltandolo lo colpisce alla testa ferendolo e costringendolo a lasciare il campo. Nulla di grave per lui, ma al suo posto entra Bizzarri. C’è spazio per un ultimo tentativo di Mauri, poi Hagen manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione ricomincia senza cambi nelle due formazioni. Lo Stoccarda si fa vedere prima con Sakai, che conclude dall’interno dell’area ma trova la deviazione di Bizzarri e poi di Ciani, e al 53′ con Holzhauser che prova a far gol ancora una volta con un tiro da fuori, respinto da Bizzarri. Lo Stoccarda cerca con insistenza il gol della bandiera, e lo trova al 63′ con Hajnal che sfrutta una respinta corta di Kozak e insacca di destro infilando Bizzarri. 2-1, ma la Lazio ha ancora un buon vantaggio. La Lazio forse per il consistente svantaggio ha lasciato l’iniziativa ai tedeschi e prova a colpire soprattutto in contropiede. I tedeschi rischiano di pareggiare al 68′ con Okazaki, che si libera di Radu però non trova la porta. I tedeschi vogliono uscire a testa alta e si rendono ancora pericolosi con Gentner che calcia raccogliendo un pallone sporcato dalla difesa e trova la deviazione in angolo di Bizzarri. Buona occasione per Niedermeier all’86’ vicino al pareggio con un colpo di testa. Su un ribaltamento di fronte ci riprova la la Lazio prima con Kozak e poi con Ederson, ma entrambi sciupano due ottime opportunità. Il ceco però si riscatta un minuto dopo, quando su cross di Candreva anticipa di testa Tasci e sigla il 3-1 portandosi a casa il pallone! Dopo 3′ di recupero Hagen fischia la fine sancendo il passaggio dei biancocelesti ai quarti di finale.

Condividi
Articolo precedente
LE PAGELLE di Lazio-Stoccarda: Onazi impreciso, Bizzarri una sicurezza… Kozak capocannoniere!
Prossimo articolo
Kozak capocannoniere di coppa: “Vittoria importante in un momento difficile”