Swindon, Di Canio mette a soqquadro la sede. E la società cambia le serrature

© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Di Canio non smette mai di stupire. Dimessosi lunedì scorso dalla carica di allenatore dello Swindon Town, l’ex giocatore di Lazio e West Ham si sarebbe intrufolato con un membro della squadra all’interno del County Ground per raggiungere il suo ex ufficio e danneggiare le stanze del centro sportivo. A riportarlo è la testata inglese Daily Mail. La società lo avrebbe colto con le mani nel sacco grazie ai filmati delle telecamere a circuito chiuso che hanno ripreso la furia dell’allenatore italiano intento a mettere a soqquadro l’ufficio, gettando a terra le foto dalle pareti. Per tutta risposta, lo Swindon ha cambiato le serrature del centro sportivo per evitare nuovi episodi di effrazione da parte di Di Canio, rinunciando a commentare la vicenda e a portare avanti azioni legali nei confronti dell’ex tecnico. 

Condividi
Articolo precedente
Calcioscommesse, dirigenti e tecnici di A nel mirino della Procura di Cremona. E la Lazio…
Prossimo articolo
Lazio, gli ottavi arrivano dopo 10 anni