Primavera: una Lazio corsara si impone 2-3 a Crotone

© foto www.imagephotoagency.it

La Primavera biancoceleste era impegnata oggi nella complicata trasferta di Crotone. I calabresi sono da diverse stagioni un avversario decisamente ostico per la Lazio, che però in quest’occasione è riuscita a tornare da Crotone con i 3 punti in tasca. La Lazio si è imposta sul campo dei padroni di casa per 2-3 con le reti di Keita, Falasca su calcio di rigore e Lombardi.

Dopo un inizio di gara sostanzialmente equilibrato Keita a rompe gli equilibri al minuto 17. Una decina di minuti più tardi i calabresi rimangono in 10. La partita sembra mettersi in discesa per gli aquilotti, ma il Crotone è squadra di grande orgoglio, e nonostante l’inferiorità numerica trova la via del pareggio alla mezz’ora, il risultato subisce un nuovo stravolgimento quando Cristiano Lombardi s’invola in area di rigore e viene atterrato da un difensore calabrese: il direttore di gara indica senza indugi il dischetto. Della trasformazione s’incarica Falasca che riporta i suoi in vantaggio. In campo c’è molto agonismo, e la parità numerica viene presto ristabilità quando l’arbitro, qualche minuto prima della fine del primo tempo, sventola il rosso diretto a Cataldi, colpevole di aver colpito con una manata un avversario. 

La Lazio torna in campo volitiva, e una decina di minuti dopo il fischio della ripresa trova il gol dell’1-3: Lombardi, tra i migliori quest’oggi, è abile a correggere in rete un pallone sporcato nell’area del Crotone sugli sviluppi di un corner. Con due reti di vantaggio la Lazio si rilassa un po’ e al 65′ subisce il ritorno degli avversari. Gli aquilotti però sono bravi a soffrire fino al terzo minuto di recupero che fissa il risultato finale sul 2-3. Completato l’aggancio in testa al Catania che pareggia 2-2 a Pescara.

Condividi
Articolo precedente
I numeri e le curiosità di Lazio – Fiorentina
Prossimo articolo
La felicità di Keita su Twitter