Petkovic: “Non ci abbiamo creduto fino in fondo. Complimenti alla Fiorentina”

© foto www.imagephotoagency.it

“Questa sera non ci abbiamo creduto fino in fondo.” E’ questa l’analisi di Vladimir Petkovic sulla sconfitta interna della sua Lazio inflitta dalla Fiorentina di Vincenzo Montella. “Abbiamo avuto diverse occasioni, specialmente nell’ultima parte del primo tempo e verso la fine del match – ha spiegato il tecnico ai microfoni di Sky Sport e Mediaset Premium – Devo fare i complimenti alla Fiorentina che ha saputo crederci di più, vincendo meritatamente l’incontroHernanes? E’ mancata la convinzione della squadra, dopo il primo gol subito non siamo riusciti a reagire,”

OBIETTIVO CHAMPIONS –  Una sconfitta, quella decisa dalle reti Jovetic e Ljajic, che però non demoralizza Petkovic per la corsa alla Champions League: “I punti sono sempre quelli. Avremmo potuto accorciare ma abbiamo perso l’occasione. Non siamo l’unica squadra ad attraversare un momento difficile. Da una parte posso capire questo periodo duro, dall’altra però dovremmo ancora dare di più rispetto agli altri e vincere queste partite. L’Europa fa perdere punti? Non voglio trovare scuse ma è chiaro che un impegno simile possa mettere in difficoltà la forma della squadra. Sono queste però le partite in cui i giocatori del nostro livello devono dare ancora di più e fare di tutto per vincere. Europa League più possibile del campionato? Noi siamo ancora in lotta in tutte e tre le competizioni. “

GOL EVITABILI – Davanti alla provata formazione biancoceleste, questa sera si è presentata una Fiorentina in grande spolvero: “I viola hanno meritato – continua Petkovic – ma è anche vero che abbiamo subito due gol evitabili. Specialmente quello su punizione, simili a quello preso all’andata a Firenze. Noi abbiamo avuto le nostre occasioni pur non giocando benissimo, ma non abbiamo saputo crederci.” Infine, una battuta sulla discussione avvenuta in campo tra Radu e Dias: “Niente di grave, il rimprovero ci sta sempre. L’importante è rimanere positivi e continuare in questo modo”.

CONFERENZA STAMPA – Il mister laziale ha parlato pure in conferenza al termine del match e ha detto: “Abbiamo avuto qualche difficoltà ma non siamo stati bravi a sfruttare le occasioni avute. E’ difficile valutare questo momento, riuscire a capire perché gira così. prendiamo gol evitabili e non ne facciamo di molto facili, ci abbiamo creduto fino alla fine ma non abbastanza per vincere la gara. Si può faticare a giocare sempre con i soliti, è un dato di fatto ma non deve essere una scusa a certi livelli. In certi momenti non siamo lucidi e pronti come stasera” Un ultima battuta sulle condizioni di Biava, tenuto in panchina dal tecnico croato: Non è al 100% come anche altri giocatori stasera. Calcolando tutti gli impegni devo prendermi questi rischi”.

 

Condividi
Articolo precedente
Borja Valero: “Vittoria utile per il 3° posto”
Prossimo articolo
Cana: “Non siamo stati bravi mentalmente”