Petkovic accetta il verdetto: “Sconfitta che brucia, ci rialzeremo… Mi dispiace per Brocchi”

© foto www.imagephotoagency.it

Sconfitta amara. Dopo lo 0-2 maturato nella prima mezz’ora di gioco, la Lazio ha saputo rialzarsi e acciuffare il pareggio nella ripresa, salvo poi essere ancora una volta sorpassata dal gol di Rigoni al 94°. Al termine del match, Petkovic ha analizzato la gara ai microfoni di Sky: “Una sconfitta che brucia, ma siamo stati e saremo capaci di ritirarci su per migliorare la nostra classifica. Fino all’1-0 abbiamo tenuto bene. Il gioco lo abbiamo gestito noi, poi loro sono andati con due tiri meritatamente in vantaggio per 2-0. Abbiamo subito un po’ la partita precedente di coppa e con il fatto che domani ci saranno le nazionali, non siamo andati al 100% nel primo tempo. Poi nel secondo siamo andati meglio, anche se certe occasioni non si possono sbagliare come quella di Konko. Per tutti quelli che dicono che abbiamo fortuna, oggi forse non ne abbiamo avuta”. Dopo Dias e Biava squalificati, Ederson, Hernanes e Candreva indisponibili, ecco altri due infortuni, quelli di Brocchi e Klose: “Peccato non avere sempre tutti pronti per giocare, ma questo fa parte del calcio, mi dispiace per l’entrata su Brocchi che gli ha fatto veramente male. Mi preoccupo per lui, come per Klose che ha problemi al ginocchio. Questo è il problema di tutte le squadre che giocano su diversi fronti, abbiamo già avuto diverse partite fino ad adesso ma non possiamo lamentarci. Dobbiamo essere più presenti e concentrati, non dobbiamo lasciare l’avversario così libero di tirare in porta”. Subito dopo il pareggio la Lazio ha consentito al Genoa di poter tornare in vantaggio: “Abbiamo perso due palloni dopo il 2-2, abbiamo lasciato all’avversario abbassare il baricentro. Sicuramente lì dobbiamo tenere i nervi saldi ed essere più disciplinati e lavorare come squadra”. Si parla anche di mercato: “In questo momento l’importante è che uno cerca di migliorare e tornare in forma massima. Abbiamo visto anche oggi come ogni nostro giocatore ci serva, abbiamo tante partite davanti a noi e per questo tutti i giocatori devono essere pronti”. In chiusura Petkovic parla anche dell’esonero di Zeman: “Non intendo commentare la situazione specifica, mi dispiace quando un allenatore deve andare via perché tutti danno il massimo per ottenere i risultati. Poi ci sono diverse situazioni che variano da squadra a squadra. Resta una leggenda è uno degli allenatori che ha fatto vedere per molto tempo delle bellissime cose”.

Condividi
Articolo precedente
Lazio a pezzi: rischio distorsione per Klose, brutto infortunio per Brocchi
Prossimo articolo
Le parole di Mauri: “Rammarico per un tempo buttato”