Lotito sull’eliminazione dall’Europa: “Meritavamo di andare avanti, all’andata ci hanno trattato malissimo…”

© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Lotito è molto dispiaciuto per l’eliminazione subita in Europa League. Come riporta “Il Corriere dello Sport.it”, il presidente ha molti rimpianti soprattutto per la partita d’andata: “C’è delusione per l’addio all’Europa League, ma questa nasce dal fatto che non siamo stati trattati bene nella gara d’andata e che al ritorno non meritavamo la sconfitta. Inoltre giocare senza il proprio pubblico non è mai facile. Non possiamo essere ostaggio di 10-13-15 persone, di un manipolo di pseudo-tifosi e forse sarebbe stato meglio chiudere un solo settore e non tutto lo stadio. Va cambiato l’intera sistema”. Lotito inoltre si è soffermato sul tema della presunta crisi del calcio italiano: “E’ un peccato che le squadre italiane non abbiamo proseguito il loro cammino in Europa. Io tifo sempre per le italiane all’estero invece altri hanno piacere che la Juve e la Lazio siano state eliminate e questo non è un fatto positivo per il nostro movimento”. Infine, sull’argomento derby, commenta così: “Il prefetto troverà la soluzione più adatta. Non si giocherà più di sera? Ne parleremo al momento opportuno. La cosa certa è che in tv si sono viste immagini non belle, ci sono stati episodi deprecabili e deplorevoli, non possiamo essere ostaggi di una serie di persone che usano il calcio per andare contro le regole. Bisogna fare una distinzione tra tifosi-delinquenti e delinquenti-tifosi. Se avessimo gli stadi di proprietà potremmo selezionare chi entra e, gli stessi tifosi, emarginerebbero certa gente. La società stessa può educare i tifosi, infatti la Lazio lo sta facendo. Ad esempio l’aquila ha anche questa funzione”.

Condividi
Articolo precedente
Fiumicino intitola il Palazzetto dello sport a Mirko Fersini, stamane la cerimonia
Prossimo articolo
Brava Lazio, gli hai messo paura!