Le pagelle di Cagliari-Lazio: male Anderson, buon De Vrij

pagelle
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Cagliari-Lazio gara terminata 0-0, partita in cui i biancocelesti non hanno brillato sotto l’aspetto del gioco e delle occasioni create

Brutta partita degli uomini di Inzaghi che in quel di Cagliari non vanno oltre lo 0-0 giocando una partita complicata, troppi errori e poca fluidità nel gioco. Difensivamente buona prestazione della coppia Hoedt-De Vrij, ottima la spinta dei terzini nonostante non siano stati serviti con continuità. A centrocampo poche idee, Biglia gestisce, Lulic impreciso, Parolo troppo prevedibile. Davanti il tridente composto da Keita, Immobile ed Anderson non ha saputo creare occasioni tali da mettere in difficoltà il portiere Rafael.

LE PAGELLE DI CAGLIARI-LAZIO

STRAKOSHA 6: Quando è stato chiamato in causa si è fatto trovare pronto, buone le sue uscite, nonostante la poca brillantezza dei suoi compagni è riuscito a parare quel che il Cagliari ha creato

BASTA 6: Buona partita, peccato per le sovrapposizioni non seguite da Anderson, difensivamente perfetto(dal 80′ Patric sv)

DE VRIJ 6: Partita quasi perfetta di Stefan de Vrij, impeccabile eccetto il fallo che gli è costato il cartellino giallo

HOEDT 6,5: Gioca con tranquillità, ottima tecnica e posizionamento in campo, interventi precisi del giovane olandese

RADU 6: Fase difensiva gestita con sicurezza, quella offensiva occasione sprecata nel secondo tempo dove invece di tirare ha eseguito il passaggio per Felipe Anderson(dal 67′ Djordjevic sv)

PAROLO 6: Si è visto poco ma si è sacrificato tanto per la squadra, partita sufficiente ma ci si aspetta di più

BIGLIA 6: Gestisce la manovra in maniera egregia, serve i compagni ma non viene seguito in pieno

LULIC 6: Fa entrambe le fasi, decisamente meglio quella difensiva dove recupera molti palloni, offensivamente molte imprecisioni, brutti controlli di palla

ANDERSON 5: Serve più grinta perchè le qualità ci sono, ma se vuole crescere ha bisogno di stare più concentrato nei momenti decisivi

IMMOBILE 5: Non è stato servito molto dagli esterni, diverse imprecisioni, solito sacrificio, male sotto porta

KEITA 5,5: Si muove bene ma non con una netta lucidità, ne è esempio l’errore nel primo tempo dove defilato in area di rigore spara addosso ad un difensore avversario(dal 71′ Alberto sv)

Condividi
Articolo precedente
paroloParolo: «Oggi non eravamo nelle condizioni migliori. Il vento ci ha penalizzato»
Prossimo articolo
inzaghiInzaghi: «Pareggio giusto, ci è mancata brillantezza»