Lazio, una varietà di marcatori

© foto www.imagephotoagency.it

Una Lazio capace di arrivare al gol grazie a una grande polivalenza e alla capacità di sfruttare gioco e alternative. Questa è la squadra collaborativa che voleva Petkovic. Soprende infatti che finora i gol arrivino non solo dagli attaccanti (Klose e Floccari), ma soprattutto dagli interpreti di centrocampo e difesa (ben dieci, tra cui Lulic, Radu, Gonzalez), come riporta la Gazzetta dello Sport di oggi. I segreti di questo 2013 sono il lavoro in allenamento e la ricerca continua di un gioco aggressivo. Si attendono dunque segnali in attacco, settore in cui i gol scarseggiano, con Kozak e Saha tra i maggiori indiziati.

Condividi
Articolo precedente
Mercato, la Lazio guarda in Portogallo: sotto osservazione Eder e Pereira
Prossimo articolo
Prandelli: “Oltre alla Lazio per il terzo posto ci sono..”