Biava: “Gara storta, era una buona occasione per…”

© foto www.imagephotoagency.it

Dallo stadio Artemio Franchi di Siena, si chiude questa sesta di ritorno con una sonora sconfitta per la Lazio. Serata fredda con modesta affluenza di pubblico, in un campo maledetto dove ha subìto 16 gol in 8 partite, una Lazio abulica non riesce a compiere la partita della svolta per il suo cammino. Il doppio black out difensivo dopo appena 25 minuti di gioco, porta in svantaggio i biancocelesti che sembrano rivivere l’incubo dello scorso gennaio. Si chiude il primo tempo deludente in cui i biancocelesti non impauriscono minimamente la retroguardia senese. Una Lazio che non è entrata col piglio giusto e sbaglia l’approccio mentale alla gara. Il secondo tempo si apre con una Lazio apparentemente più sprintosa. Ma si tratta di un falso allarme, in quanto non riesce a imbastire azioni degne di nota. Il Siena fa il suo lavoro di contenimento e ripartenze, che costano alla Lazio il terzo gol e partita chiusa.  A spiegare gli errori ai microfoni di Mediaset, Giuseppe Biava: “Siamo partiti male abbiamo fatto errori elementari, hanno preso coraggio e al primo tiro in porta ci hanno fatto gol. E’ stata una partita storta che non dovevamo sbagliare, potevamo staccare quelle dietro e avvicinarci al Napoli, ma faremo di tutto per riprenderci – prosegue – Da inizio anno abbiamo fatto 4 partite anche in Coppa, quindi la stanchezza fisica si paga, vedi anche le altre squadre. Non è una scusante, ma la prestazione potevamo farla molto molto meglio, era una partita fondamentale. I 3 punti ci avrebbero dato un grosso slancio, ora raccontiamo una partita brutta, la più brutta degli ultimi anni, peccato e ci dispiace avere steccato. Le assenze pesano? Oggi per chiunque fosse sceso in campo non era giornata, non so cos’è successo, speriamo che non capiti più”. 

Il difensore in zona mista ha poi aggiunto: Era una buona occasione per poter staccare Milan e Fiorentina ma l’abbiamo mancata completamente. Adesso testa a giovedì, ripartiamo da lì e cerchiamo di riscattare questa sconfitta. Contro questa tipologie di squadre paghiamo, è innegabile ma dobbiamo reagire. Oggi abbiamo praticamente sbagliato tutto, siamo andati sotto di due gol ma poi la partita è finita dopo che loro hanno siglato il 3-0. Guardiamo partita dopo partita, ancora il campionato è lungo, abbiamo una partita importante giovedì dove teniamo a passare il turno. Oggi il problema era di natura psicologica, non abbiamo giocato da Lazio, ma giovedì ci riscatteremo. Il litigio di Konko? Non so cosa sia successo, non ho ancora parlato con lui”.

 

 

 

 

 

 

Condividi
Articolo precedente
Petkovic: “Non esistono spiegazioni, siamo dispiaciuti per quanto visto stasera”
Prossimo articolo
Konko, lite con i tifosi dopo Siena-Lazio