Lazio, Lotito mette sul piatto 20 milioni di premi

© foto www.imagephotoagency.it

Torna la tensione in casa Lazio tra il patron Lotito e la Curva Nord. Una tensione, si legge sulle colonne del Corriere dello Sport, che può solo destabilizzare l’ambiente. Il colpo tanto atteso non è arrivato. O meglio, arriverà: Felipe Anderson, talentino 19enne del Santos, approderà a Roma il 1 luglio. Un acquisto importante sia per il futuro che per i suoi costi, in totale una decine di milioni. “Mancano solo le firme”, ha spiegato Lotito dopo il pareggio con il Napoli. C’è tensione, dunque. C’è tensione per quel botto di mercato che non si è verificato. Lotito e il ds Tare erano però stati chiari: nessun intervento sconvolgente, solo giocatori che avrebbero potuto aggiungere qualità senza intaccare gli equilibri all’interno del gruppo. Verso Roma, intanto, sono approdati alcuni giocatori non da poco: Louis Saha, preso a costo zero per sostituire Klose, Brayan Perea, centravanti dell’Under 20 colombiana, costato circa 3,8 milioni, e Bruno Pereirinha, addetto alla fascia destra svincolato dallo Sporting Lisbona.
Oltre al mercato, l’attenzione della società di è concentrata sul “montepremi” riservato alla squadra. Prima della semifinale di coppa con la Juventus, Lotito ha fissato i premi con la rosa, arrivando a proporre sul piatto 20 milioni: 8 per lo scudetto, i rimanenti 12 tra qualificazione alla prossima Champions e in caso di vittoria in Coppa Italia.

Condividi
Articolo precedente
Onazi e la Nigeria Campioni d’Africa
Prossimo articolo
Caso Zarate, la Dinamo Kiev rinuncia all’argentino?