Lazio, due frecce per tornare a vincere

© foto www.imagephotoagency.it

L’idea di Petkovic è chiara: colpire il Napoli con le due ali. Sì, perchè la formazione partenopea, giocando a tre, sulle corsie esterne lascia sempre grossi spazi. Il tecnico di Sarajevo punta a vincere la partita proprio qui, obbligando i due esterni della formazioni azzurra a stare bassi per non dare supporto all’azione offensiva.

Il primo esterno, come riporta l’edizione odierne della Gazzetta dello Sport, è senza dubbio Stefano Mauri, che ha commentato così il fantastico gol in sforbiciata che realizzò proprio nel match contro i partenopei nella scorsa stagione: “Sì, quello è stato davvero un bel gol, forse il più bello che ho segnato in carriera. Ma è stata l’intera serata ad essere stata entusiasmante. Dobbiamo cercare di ripeterla, senza dimenticare quanto avvenne all’andata. Quel 3-0 subito al San Paolo non l’abbiamo scordato, dovremo fare in modo di cancellarlo”. Il capitano biancoceleste è già pronto, “contro il Napoli non si può fallire”.

A destra tornerà invece Candreva, dopo qualche panchina. Il match dello scorso anno contro il Napoli fu molto importante anche per lui: gol sotto la Nord e pace fatta con i tifosi. In settimana, dopo un periodo difficile, è arrivata anche la convocazione in Nazionale. Candreva vuole tornare a fare il Candreva. Anche con la Lazio.

Condividi
Articolo precedente
Pandev ci crede: “Scudetto? Si può, ma prima battiamo la Lazio”
Prossimo articolo
Diakitè, proposta la rescissione del contratto