Lazio-Chievo, i precedenti: clivensi bestia nera all’Olimpico

lazio chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Chievo Verona è l’anticipo del 3° turno di ritorno del campionato di Serie A 2016/2017. Ecco i precedenti e le curiosità fra le due squadre e i due allenatori

Per la 14^ volta nella loro storia, Lazio e Chievo Verona si affronteranno allo Stadio Olimpico di Roma. Entrambe le squadre sono alla ricerca del riscatto: i biancocelesti devono riprendere la corsa al terzo posto dopo lo scivolone dello Juventus Stadium contro i Campioni d’Italia in carica; mentre i veneti, che occupano una posizione di media bassa classifica, arrivano a questo incontro con alle spalle quattro sconfitte consecutive. Le statistiche dei precedenti in Serie A ci anticipano tuttavia una gara molto equilibrata e che spesso ha regalato sorprese nei suoi esiti finali: fin qui gli incroci recitano 7 pareggi, 4 vittorie ospiti e solo 3 successi per i padroni di casa, che però hanno realizzato più goal totali dei gialloblu (16 a 15). La prima partita ufficiale tra le due società si è disputata il 2 febbraio 2002, terminò 1-1 e per i biancocelesti appose la firma un certo Simone Inzaghi (il pareggio nei minuti finali fu siglato da Nicola Legrottaglie). Il trionfo più largo per la Lazio (4-1) è datato 24 gennaio 2016 e coincide con il primo gol nel massimo campionato per Danilo Cataldi, mentre quello del Chievo (0-3) accadde il 13 marzo 2009.

I migliori marcatori della sfida sono Antonio Candreva e Sergio Pellisier, con 3 esultanze a testa, mentre Alberto Paloschi, Emanuele D’anna e Bostjan Cesar sono fermi a 2. Va prestata grossa attenzione poi al fattore rimonta, perchè in ben 5 circostanza in cui la formazione romana è passata in vantaggio, i clivensi sono riusciti a impattare 4 volte e a rimontare 1 (2-3, 15 settembre 2003).

INZAGHI VS MARAN – Fra i due allenatori si tratta del primo precedente in cui le loro squadre si trovano una di fronte all’altra, anche perchè è la prima volta che Inzaghino incontra il Chievo. Non è così invece per Rolando Maran: da quando il tecnico di Trento siede sulla panchina della società di Luca Campedelli, contro la Lazio ha ottenuto nel complesso (quindi in casa e fuori casa) 3 pareggi, 1 vittoria e 1 sconfitta. In Serie A ha fronteggiato i capitolini anche con il Catania, in due periodi diversi, ottenendo 2 successi e 3 disfatte. Da segnalare soprattutto la seconda avventura con i sicialiani, durata solo dal 19 gennaio al 6 aprile 2014, mesi in cui ha messo in tasca solo una volta tre punti. Indovinati contro di chi? Ovviamente, con la Lazio (al Massimino, 3-0 del 16 febbraio). Insomma, domani ci si può aspettare di tutto, la storia infatti insegna che difficilmente la gara alla fine va a rispecchiare la classifica delle due compagini.

Condividi
Articolo precedente
Chievo, i convocati di Maran: out Pellissier
Prossimo articolo
diaconaleDiaconale: «Con uno stadio vuoto non si può pretendere una grande squadra»