Laziali in prestito – Prce e Palombi salvi: a Terni si balla la ‘Papu Dance’. Guerrieri retrocede in Lega Pro

© foto Instagram

Laziali in prestito – Si è conclusa la stagione regolare in Serie B e la classifica ha emesso alcuni verdetti decisivi: ecco anche quelli che riguardano i calciatori della Lazio

L’Hellas Verona torna in Serie A dopo un anno di distanza. I gialloblu hanno pareggiato 0-0 al ‘Dino Manuzzi’ di Cesena e insieme alla Spal capolista sono la seconda squadra ad essere promossa nella massima divisione italiana. Il Frosinone conclude a parimerito ma paga il confronto negli scontri diretti ed è costretto a fare i playoff con Perugia, Benevento, Cittadella, Carpi e Spezia. Nella zona bassa della graduatoria niente playout: retrocedono direttamente in Lega Pro Trapani, Vicenza, Pisa e Latina.

PRCE – Il Brescia batte 2-1 il Trapani, si salva e lascia cadere i siciliani nel baratro della Serie C. Non scende in campo il difensore bosniaco (7 presenze totali), ma a fine partita può festeggiare insieme ai compagni l’obiettivo raggiunto.

Grandi ragazzi! Obiettivo raggiunto💪 🔵⚪

Un post condiviso da @franjoprce44 in data:

PALOMBI & GERMONI – E’ festa anche a Terni. Le ‘Fere’ vincono 1-2 ad Ascoli e riescono ad evitare il discorso spareggi retrocessione. Gioca da titolare l’attaccante di Tivoli che però non riesce a incidere: sostituito ad inizio ripresa da Avenatti, autore della rete del momentaneo pareggio. Al triplice fischio è tripudio rosso verde, negli spogliatoi si può ballare al ritmo della ‘Papu Dance’. Assente per infortunio il terzino sinistro.

Siamo salviiiiiiiiiiiiiiiiiiii 💚❤️ @papugomez_official @gliautogol

Un post condiviso da SIMONE PALOMBI (@simonepalombi14) in data:

GUERRIERI – Come detto in precedenza per il Trapani, con la sconfitta al ‘Mario Rigamonti’, si è materializzato lo spettro della Lega Pro. Non viene chiamato in causa neanche stavolta l’estremo difensore romano, al suo posto indossa i guantoni (a causa dell’assenza di Pigliacelli) il terzo portiere Pepin.

FILIPPINI – Una vittoria 4-1 della Virtus Entella che avrebbe potuto pregiudicare i playoff al Cittadella. Così poi non è stato grazie ai successi di Perugia e Benevento che restano a meno di dieci lunghezze dal Frosinone. Stagione finita da tempo per i liguri, neanche panchina per l’ex difensore della Primavera biancoceleste.

RAMOS MARCHI, RONALDO & MINALA – La Salernitana mette qualche brivido al Perugia, alla fine però si arrende 3-2. Assenti il brasiliano (infortunio) e il camerunense (squalifica), l’unico protagonista della partita è il centrocampista ex Empoli: si guadagna un cartellino giallo al 17′, si fa perdonare con la rete (un bolide da oltre trenta metri) che accorcia le distanze per i suoi e tiene vivo il match fino al triplice fischio.

Condividi
Articolo precedente
calciomercato keitaCalciomercato – La Juventus insiste per Keita: ecco la richiesta di Lotito
Prossimo articolo
Pavanello, ad Macron: «Le maglie della prossima stagione richiameranno la storia…»