La Lazio Primavera punta la vetta

© foto www.imagephotoagency.it

La primavera di Bollini nell’ultimo turno di campionato ha espugnato per 1 a 0 il campo del Napoli capolista dal quale nessuno in questa stagione era riuscito vincitore. Ora la vetta dista solo due punti e il mister carica i suoi ragazzi ai microfoni di Lazio Style Radio: “Non era facile con il Napoli imbattuto in casa, soprattutto dopo il Viareggio che ci ha tolto molte energie. Siamo stati determinati, caparbi e siamo riusciti a vincere. A Napoli abbiamo capitalizzato, abbiamo cercato di ottimizare la condizione atletica, noi volevamo raddoppiare gli esterni come Insigne e abbiamo concesso loro solo alcuni calci piazzati, la squadra è ripartita molto bene, siamo stati corti. Chi entra dalla panchina è un valore aggiunto e adesso c’è grande entusiasmo all’interno dello spogliatoio. Tra due giorni contro il Lanciano possiamo raggiungere la vetta”Dopo un torneo di Viareggio che nonostante l’eliminazione con l’Anderlecht, ha dato indicazioni positive: “La Viareggio Cup è molto particolare, andrebbe rivista. Noi nel girone abbiamo giocato un torneo, avevamo Stella Rossa, Juve Stabia, che ha battuto la Juventus, e poi gli uruguaiani. Con l’Anderlecht ci siamo ben comportati. Loro sono una squadra fisicamente superiore, purtroppo siamo stati sfortunati, quei rigori rimarrano impressi nella mia memoria. Devo fare i complimenti ai ragazzi, sono stati bravi”. Ora il calendario è in discesa per le giovani aquile, ma Bollini non vuole distrazioni: “Non sono abituato a concentrarmi sulle altre partite, i ragazzi sicuramente le guarderanno, ma noi dobbiamo prepraraci bene.Dobbiamo fare il nostro gioco cercando di trovare più soluzioni, terminata la nostra gara guarderemo gli altri campi. Queste partite possono delineare la classifica, a cominciare dalla sfida contro il Lanciano”.

Condividi
Articolo precedente
Milan-Lazio, dirige Rizzoli: bilancio in equilibrio con il fischietto bolognese
Prossimo articolo
Presidente Coni Malagò: “Disponibile per gli stadi di Lazio e Roma”