Calcioscommesse, L’avv. Melandri predica calma: “Gervasoni poco credibile. Un giorno la Procura dovrà spiegare…”

© foto www.imagephotoagency.it

Nella giornata di ieri sono circolate nuove indiscrezioni poco rassicuranti su Stefano Mauri dopo l’interrogatorio di Carlo Gervasoni da parte della Procura di Cremona. Gervasoni avrebbe rivelato altri particolari sui due match incriminati, Lazio-Genoa e Lecce-Lazio. Ai microfoni di SkySport24 è intervenuto il l’avvocato del centrocampista biancoceleste, Matteo Melandri, che ha chiarito ancora una volta la posizione del suo assistito. “Io vi ricordo che Mauri per questo procedimento penale ha subito venti giorni di custodia cautelare e ogni volta che dalla Procura escono della nuove informazioni che possono aggravare la sua posizione, si fa sempre riferimento alle due frodi sportive e mai una parola sull’associazione a delinquere. Voi sapete meglio di me che solo questo reato può portare alla custodia cautelare e quindi anche se la posizione del mio assistito fosse aggravata da nuove rivelazione di Gervasoni, questo non c’entra niente con la custodia cautelare e un giorno la Procura di Cremona dovrà spiegare il motivo di questo procedimento”. Gervasoni è diventato poco credibile: “Mi chiedo perché dopo venti mesi si continuano a chiedere riscontri e dettagli che si dovevano dare già in passato. Se un giorno Mauri verrà assolto e prosciolto, è chiaro che poi dopo la Procura di Cremona dovrà giustificare il suo operato. Stefano è stanco di tutto questo tam tam mediatico, ma è evidente che sono personaggi pubblici e non si può pensare che non abbiano rilevanza queste notizie sui giornali. Quando segnano dei gol devono stare in prima pagina e questo succede anche quando vengono chiamati in causa dalle autorità. Poi è normale che anche lui vorrebbe un minimo di chiarezza e di luce, ma soprattutto non vede l’ora di affrontare i problemi che ci stanno coinvolgendo. Se mi aspetto una nuova convocazione da Cremona? Io le convocazioni non le aspetto più e non faccio pronostici. Aspettiamo ciò che verrà e affronteremo tutto giorno per giorno. Stefano è una persona che ha la coscienza pulita e lo sta dimostrando in campo, dove sta disputando una grande stagione. Lui sa di non aver fatto nulla di male e sa di affrontare questa situazione con molta tranquillità”, ha concluso Melandri.

Condividi
Articolo precedente
Prandelli con il dubbio Candreva-Diamanti…
Prossimo articolo
Liverani: “Lazio in difficoltà, ma sabato sarà decisivo un…”