Lazio, tutto facile contro il Pescara: decidono Radu e Lulic

© foto www.imagephotoagency.it

L’aquila torna a volare alta nel cielo battendo il Pescara con un secco 2-0 arrivato grazie ad una prova diligente degli uomini di Petkovic che riescono finalmente ad invertire il trend negativo che durava ormai da più di un mese. Partita decisa da due gol meravigliosi siglati in 6′ dall’asse di sinistra del gioco laziale cioè da Radu e Lulic.

PRIMO TEMPO – Partenza tenace del Pescara che nonostante l’assetto difensivista preme sull’accellaratore provando a schiacciare i biancocelesti arrivando al tiro al 10′ con Cascione ma la sua conclusione viene ben controllata da Marchetti. La Lazio reagisce e tira fuori il naso imbastendo il suo gioco provando a scardinare la difesa abbruzzese con conclusioni dalla grande distanza cercate dai vari Hernanes Candreva e Ledesma su calcio piazzato. Al 29′ la svolta. Lulic appoggia per Radu che lascia partire un missile terra aria che si spegne alle spalle di Pelizzoli, da segnalare l’esultanza del giocatore rumeno che dedica il gol al papà e alla moglie in attesa di due gemelli. Passano 6′ e la banda Petkovic raddoppia. Lulic riceve sulla tre quarti e palla al piede taglia in due la difesa avversaria calciando una bordata dai 30 metri che si infila sotto la traversa. Applausi scroscianti e tutti sotto la doccia.

SECONDO TEMPO – Ripresa dove la Lazio gestisce abbastanza agevolmente il risultato rischiando praticamente il nulla tranne che in qualche disattenzione di Dias e Radu dove il Pescara non ne approfitta. In fase offensiva è Floccari a non sfruttare l’occasione giusta per portare il risultato sul 3-0 mancando due buone occasioni.

Ritorno alla vittoria per la Lazio che finalmente a riportare i 3 punti nel fortino di casa dell’Olimpico che mancava ormai da Lazio – Atalanta. Prova sostanzialmente buona, da segnalare le ottime prestazioni di Pereirinha ( entrato praticamente subito visto l’infortunio di Konko) , Cana ( prestazione chirurgica del capitano della nazionale albanese ) e del giovane Onazi rientrato rinfrancato dalla Coppa D’Africa. Olympia ha volato ed insieme a lei anche la Lazio.

Condividi
Articolo precedente
Tegola Konko: si profilano 30 giorni di stop
Prossimo articolo
Keita esulta su Twitter: “Grande Lazio, 2-0”