Gascoigne: “Sono sopravvissuto a morte certa”

© foto www.imagephotoagency.it

Il Sun di oggi riporta le parole agghiaccianti dell’ex idolo biancoceleste Paul Gascoigne. Uscito dalla clinica in Arizona dove era sottoposto a un rehab l’ex Lazio ha parlato con il quotidiano britannico e non ha usato mezzi termini per definire il suo stato negli ultimi mesi, in bilico tra la vita e la morte: “Tre dottori non pensavano che ce l’avrei fatta. Questa vicenda deve riuscire a farmi forza affinché in futuro non si ripeta più quello che è successo, devo trvare il coraggio di cambiare. Sono sopravvissuto a morte certa. Io ero morto. Credevo di essere sul punto di andarmene. Sembravo davvero un cadavere, ero sicuro di lasciarci la pelle. I cicli con gli alcolisti anonimi? Sono troppo importanti adesso. Ero troppo debole prima, avevo smesso di andarci. Ora devo iniziare a tornarci. I medici dicevano che non ce l’avrei fatta. Ma io sono qua, ho un’altra opportunità e ho intenzione di coglierla e di sfruttarla”. Chi è vicino a Gazza in questo momento racconta di un uomo che si sente un sopravvissuto, che ha lottato contro la morte e adesso è scherzoso e sereno, ma conscio di non poter sprecare l’ennesiam possibilità di risalire.

Condividi
Articolo precedente
Il tweet di Sissoko: “Super match con la Lazio”
Prossimo articolo
Roma, Burdisso: “Il derby sarà uno scontro diretto…”