Fair Play Finanziario, tutti i club coinvolti: ci sono Partizan e Hajduk Spalato

© foto www.imagephotoagency.it

a Uefa ha comunicato oggi i primi provvedimenti in seguito alle leggi dettate dal Fair Play Finanziario. Sono diverse le squadre a farne le spese. A parte il Malaga, approfondiamo la questione:

L’Hajduk Spalato è escluso dalla partecipazione alle Coppe Europee per le prossime tre stagioni (fino al 2015/2016) se non pagherà gli importi dovuti entro il 31 Marzo 2013, importi stabiliti in precedenza dall’Uefa. C’è inoltre un’ammenda di 80 mila Euro, la metà però dovrà essere pagata solo se la scadenza non verrà rispettata. Il premio in denaro trattenuto l’11 Settembre 2012 sarà comunque rilasciato.

Nk Osijek, club croato, non potrà partecipare alle Coppe Europee per le prossime tre stagioni (fino al 2015/2016) se non dimostrerà entro il 31 Marzo 2013 di aver pagato le pendenze stabilite dalla Cfcb dell’Uefa. La multa per i croati sarà di 100 mila Euro, ma il premio trattenuto in via cautelare l’11 Settembre 2012 sarà rilasciato.

Rapid Bucarest, anche per i rumeni l’esclusione dalle Coppe Europee vale per tre anni, fino al 2015/2016, se non pagheranno i debiti entro il 31 Marzo 2013. Si tratta anche in questo caso di una multa aggiuntiva di 100 mila Euro e di rilascio del premio trattenuto per motivi cautelari lo scorso 11 Settembre 2012.

Partizan, il club serbo sarà escluso per 3 anni dalle Competizioni Europee qualora non dovesse pagare le somme stabilite dall’Uefa entro il prossimo 31 Marzo 2013. Per il Partizan la multa sarà di 100mila Euro e la somma trattenuta lo scorso 11 Settembre verrà rilasciata completamente.

Dinamo Bucarest, anche l’altro club di Bucarest dovrà star fuori per tre anni dalle Coppe Europee (fino al 2015/2016) se non saranno pagati i debiti con i propri dipendenti, accertati dalla commissione disciplinare dell’Uefa entro il 31 Marzo 2013. Anche per la Dinamo ammenda di 100mila Euro e premio trattenuto in precedenza rilasciato.

Vojvodina, 100.000 mila Euro di multa ma nessuna esclusione. La somma trattenuta l’11 Settembre sarà restituità completamente.

Arsenal Kiev. 75 mila Euro di multa di cui 30.000 euro da versare solo in caso di mancato pagamento delle pendenze entro il 31 Marzo 2012. Nessuna esclusione dalle coppe e somma trattenuta qualche mese fa restituito.

Lech Poznan, caso lasciato cadere. Nessuna esclusione nè multa.

Condividi
Articolo precedente
Ag. Fifa Cuccarese: “Lazio, attenta al Borussia Mönchengladbach…”
Prossimo articolo
Juventus, i convocati di Conte: c’è Marchisio