Esclusiva – Milan Rapajc presenta Fenerbahce-Lazio: “La squadra di Kocaman è la più forte del campionato turco. Petkovic grande allenatore”

© foto www.imagephotoagency.it

Archiviata la convincente vittoria di sabato contro il Catania, la Lazio giovedì vola in Turchia, a fare visita al Fenerbahce, prossima avversaria nei quarti di finale di Europa League. Un avversario delicato per un impegno che vale una stagione: lo sa bene Milan Rapajc, vecchia conoscenza del campionato italiano ed ex attaccante della squadra turca, ma soprattutto vero e proprio idolo “a distanza” per i tifosi della Lazio, per aver trascinato quel Perugia che, nel maggio di 13 anni fa, fermò la corsa della Juventus consegnando alla Lazio il secondo scudetto della sua storia.

“L’atmosfera allo stadio Sukru Saracoglu di Istanbul è veramente calda – ha dichiarato l’ex attaccante in esclusiva ai microfoni di Lazionews24.com e farà di tutto per portare a casa la vittoria. Naturalmente bisogna vedere come staranno i giocatori quel giorno. Importante sarà lo stato di forma di entrambe le squadre”. E, a detta di Milan Rapajc, che con le sue 51 presenze e 15 reti realizzate in maglia gialloblù ha saputo toccare con mano l’atmosfera dell’ambiente turco, la squadra del tecnico Aykut Kocaman sarà un cliente davvero ostico da superare per la formazione di Petkovic. “Penso che l’intero organico dei “canarini” sia molto buono: Kocaman può contare su diversi giocatori di talento – ha assicurato – Secondo me il Fenerbahce è la squadra più forte del campionato turco”.

Di fronte, una Lazio che ha appena ripreso il cammino in campionato con la vittoria sul Catania ma che nell’ultimo periodo, Europa a parte, ha attraversato un periodo di comprensibile appannamento. Un momento che però, secondo Rapajc, non deve preoccupare: “La Lazio sta facendo una grande stagione con Petkovic. E’ una squadra che segna tanti gol, potendo contare su un bel gioco soprattutto sulle fasce. Adesso sta vivendo un momento di stanchezza ma credo che si riprenderà presto”. E a proposito del tecnico croato, Rapajc ci tiene ad esprimere la sua testimonianza: “Lo ho conosciuto quando allenava il Young Boys e buttò fuori proprio il Fenerbahce. E’ un allenatore che ha mostrato un grande calcio anche in Svizzera”.

Tornando al confronto sul campo tra Lazio e Fenerbahce, l’ex Perugia prevede due partite giocate a grandi livelli: “Tutte e due le squadre hanno attaccanti di valore, ma con caratteristiche leggermente diverse. Però, bisogna vedere come ci arrivano questi attaccanti alla partita. Secondo me il confronto si deciderà nella gara di ritorno, anche se la Lazio giocherà senza i suoi tifosi e questo la penalizzerà sicuramente. Chi passa il turno? Io spero il Fenerbahce (ride, ndr), ma la Lazio è una grande squadra e non sarà facile buttarla fuori. Mi aspetto comunque una grande partita”. Infine, una piccola battuta sul futuro, magari di nuovo in Italia: “Ho nostalgia dei miei anni vissuti nel vostro paese. Un giorno tornerò: mi piacerebbe allenare una squadra del vostro campionato”.

Ponticiello/Zanardi – Lazionews24.com

 

Condividi
Articolo precedente
Derby, previsti due scioperi dei trasporti nella serata di lunedì
Prossimo articolo
Milan, Galliani esclude la Lazio dalla corsa alla Champions: “Fiorentina avversario principale”