Crecco, una carriera nel ricordo di Mirko Fersini

© foto www.imagephotoagency.it

Luca Crecco sta assaporando la vita frenetica da calciatore. Da circa due mesi gira sia l’Italia che l’Europa, prima con la Primavera di Bollini, ora anche con Petkovic. Giovedì sera era in panchina all’Olimpico per la sfida contro il Fenerbahce, ieri invece a Vicenza dove oggi, insieme ai suoi compagni della Primavera, cercherà di blindare la qualificazione alla Final Eight. Ieri mattina, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Luca era a Fiumicino per ricordare Mirko Fersini, morto un anno fa in un incidente d’auto a pochi metri dal Palasport di Viale Danubio, intitolato proprio al baby biancoceleste. Crecco, oltre a diventare un punto fisso della Nazionale Under 18, ha coronato il sogno di vestire la sua maglia del cuore e giovedì sera nella sfida di Europa League si è anche scaldato. La società biancoceleste si è resa conto del suo talento e gli ha fatto firmare un contratto fino al 2015 aspettando settembre quando compirà 18 anni, tappa fondamentale per un ragazzo che ha tutte le prerogative per diventare un campione. 

Condividi
Articolo precedente
Lazio, il nemico numero uno è la stanchezza
Prossimo articolo
Lazio – Juventus: Gonzalez vuole esserci