Conferenza, Petkovic: “Siamo camaleontici, ma attenzione alle ripartenze del Torino”

© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia della partita di domani sera contro il Torino, mister Vladimir Petkovic è intervenuto in conferenza stampa per parlare del momento della sua Lazio. Ecco le parole dell’allenatore bosniaco: “Ci sono due diversi tipi di calcio, in campionato si gioca fino alla fine, a volte bisogna avere uno scatto, segnare all’inizio per ottenere punti. Non siamo fortunati in trasferta, ma ogni squadra ha avuto i suoi periodi negativi. Non mi aspetto niente di nuovo dal Torino, come ha giocato contro di noi a Auronzo, può giocare anche adesso. E’ una bella squadra, possono cambiare gli attaccanti e gli esterni ma conosciamo l’avversario. I granata sono forti e fuori casa fanno meglio, poi sono migliorati nel corso dell’anno. Dobbiamo fare attenzione alle ripartenze dell’avversario. Adesso non voglio fare previsioni sul prosieguo del campionato, otteniamo i tre punti e cerchiamo di lottare per il terzo o secondo posto. Ederson? Lo scelgo in base alla sua condizione, non solo in base a quella del terreno, il campo non c’entra, c’entra la testa. Abbiamo dimostrato di essere camaleontici“.

Ha poi proseguito affermando: “Se quelli che sono dietro di noi di molti punti sperano di andare in Champions possiamo farlo anche noi. Guardiamo partita per partita e cerchiamo di fare sempre il meglio. A livello di energia mentale bisogna dare qualcosa di più. Il girone di ritorno a rilento? Tutti quanti hanno perso punti, alla fine conta la classifica a maggio. Il mio futuro? Io e la società siamo tranquilli, i tifosi devono fare altrettanto. Il derby di lunedì? Può essere complicato per chi arriva da fuori ma il derby rimane il derby, non è una partita come le altre e non conta il giorno in cui si gioca. Floccari? Non ci voleva in questo momento. Spero dopo la pausa di avere la maggior parte di questi giocatori. Sono due mesi che facciamo fatica in campionato, con questi giocatori infortunati anche in maniera fortuita.”

Condividi
Articolo precedente
Lotito su Ogbonna: “Uno da Lazio”
Prossimo articolo
Marchetti ce la fa e domani sarà titolare