Cataldi intravede le Final Eight: “Questa pausa ci serve per ricaricare le pile, non abbiamo paura di nessuno”

© foto www.imagephotoagency.it

Danilo Cataldi è uno dei pezzi forti della Lazio Primavera, un centrocampista di grande tecnica, alla Hernanes per intederci. La squadra di Bollini ha chiuso al primo posto il suo girone e si è qualificata per le final eight e in questo momento si è presa qualche settimana di completo relax. Un riposo importante per una squadra che nel girone di ritorno ha davvero fatto benissimo, come spiegato da Cataldi ai microfoni di Lazio Style Radio: “Sto passando queste giornate in totale relax. E’ bene staccare la spina da tutto e tutti certe volte. Nel girone di andata non era andata proprio così bene come nel ritorno, dopo le prime partite buone avevamo subito battute di arresto e quindi ci eravamo un po’ scoraggiati. A metà dalla stagione anche grazie a rinforzi arrivati dal mercato di gennaio, siamo migliorati e ci hanno dato sicuramente una grossa mano. Le gare della svolta sono state quella a Napoli e il derby vinto a Trigoria”. Il giovane centrocampista romano è stato più volte chiamato ad allenarsi con la prima squadra: “Sicuramente allenarsi con la prima squadra è una bellissima emozione, allenarsi con dei campioni come Ledesma e Klose è bellissimo. Sono stato molto fortunato ad essere stato convocato. C’è una grande differenza tra i ritiri che si fanno in prima squadra e quelli in Primavera. Con la Primavera siamo più liberi, possiamo andare a letto più tardi, invece con la prima squadra non si può, bisogna mantenere un profilo più basso, essere un po’ più seri”. La prima convocazione non si dimentica mai: “Quando mi hanno convocato in prima squadra ero davvero contentissimo, ma soprattutto lo erano i miei genitori, erano davvero felici”. Si chiude con una battuta sulle final eight, ormai prossime agli inizi: “Adesso abbiamo le Final Eight, ma non spero di giocare con nessuna squadra in particolare. Siamo un gruppo compatto, non ho veramente paura di nulla”.

Condividi
Articolo precedente
Formello – Seduta a porte aperte: Ledesma torna in gruppo, Lulic ancora a parte… Klose in permesso
Prossimo articolo
Lewandowski-Lazio, quanti rimpianti: solo 100mila euro e senza Makinwa…