Caso Zarate, la Dinamo Kiev rinuncia all’argentino?

© foto www.imagephotoagency.it

Ancora problemi sul fronte Zarate. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del “Corriere dello Sport”, la Dinamo Kiev avrebbe ritirato l’offerta di 10 milioni di euro presentata lo scorso gennaio. A far saltare la trattativa, le condizioni imposte dal giocatore argentino: un clausola di rescissione inferiore al suo prezzo d’acquisto. Per tutta risposta, la società ucraina ha abbassato l’offerta a 3 milioni, dopo sole poche settimane. Ci sarà tempo fino a fine mese per il mercato ucraino ma nel frattempo sarebbe già spuntato un altro nome per il club di Kiev: Ricky van Wolfswinkel, attaccante dello Sporting Lisbona. Con buona pace di Mauro Zarate, destinato a rimanere isolato sul campo di Formello.

Condividi
Articolo precedente
Lazio, Lotito mette sul piatto 20 milioni di premi
Prossimo articolo
Lazio sempre più sudamericana: Perea, Anderson e un nuovo nome seguito da Tare…