Biglietti per Lazio-Pescara: da lunedì in vendita

© foto www.imagephotoagency.it

La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 16:00 di lunedi 18 febbraio saranno messi in vendita i tagliandi per la partita di campionato LAZIO – Pescara in programma il 25 febbraio alle ore 21:00.

TUTTI COLORO CHE SONO IN POSSESSO DELLA TESSERA DEL TIFOSO MILLENOVECENTO E NON SONO ABBONATI, POTRANNO RICHIEDERE AL MOMENTO DELL’ACQUISTO CHE, IL TITOLO D’INGRESSO VENGA CARICATO ELETTRONICAMENTE SULLA STESSA.

I tagliandi si potranno acquistare presso:

– I nostri punti vendita Lazio Style 1900

– le ricevitorie della Lottomatica

– il sito internet Listicket o tramite il Call Center al numero a pagamento 892.982 – (molto utile è la possibilità di stampare da casa i tagliandi acquistati via internet).

Si ricorda che chi acquista un biglietto è tenuto a mostrare il suo documento di identità, pena l’impossibilità di emettere il titolo di accesso ( D.L. 8/2/2010 nr. 8)
Per i ragazzi under 14, è possibile esibire anche solo il tesserino sanitario, per gli altri minori più grandi, è necessario esibire in alternativa in originale o in copia:
– il documento di identificazione rilasciato dal Comune;
– carta d’identità;
– lo stato di famiglia con foto;
– il certificato di nascita con foto o il passaporto di un genitore (in cui compaia ovviamente il minorenne).

Il numero massimo di tagliandi acquistabili da una singola persona è di quattro e con le nuove disposizioni dell’ Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, è possibile presentare per le altre eventuali tre persone, anche solo la copia del documento d’identità.

Per acquistare i tagliandi ci sarà tempo fino al calcio d’inizio dell’incontro. Si ricorda a tutti i tifosi che il punto vendita dei tagliandi più vicino allo Stadio Olimpico è il Lazio Style 1900 in Via Guglielmo Calderini 66 / C e sarà aperto il giorno della partita a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 21:00 per la stampa dei soli tagliandi di Lazio-Pescara.

Condividi
Articolo precedente
VIAREGGIO CUP – Agli ottavi sarà Lazio-Anderlecht
Prossimo articolo
Hernanes, un playmaker ritrovato