Bergodi: “Non ci siamo mai resi pericolosi. Lazio? Ho dei ricordi stupendi”

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio batte Pescara per due reti a zero. Seconda vittoria del 2013 per i biancocelesti, ennesima sconfitta per gli abruzzesi. Una sconfitta che però non mette in pericolo la panchina di Cristiano Bergodi, intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel dopo partita con la formazione capitolina. “Secondo me oggi abbiamo fatto una buona gara – ha esordito il tecnico degli abruzzesi – La squadra ha giocato bene all’inizio poi dopo il gran gol di Radu le sorti sono inevitabilmente cambiate. Abbiamo continuato a giocare e ripartire, ma effettivamente ci è mancato lo spunto negli ultimi 20 metri. Non siamo mai stati capaci di renderci pericolosi in avanti.” Lo sguardo di Bergodi si concentra poi sul campionato del Pescara: “Le sconfitte che abbiamo collezionato sono tante. Ci serviva qualcosa nel mercato e abbiamo fatto quello potevamo fare. Il successo con la Fiorentina è stato per certi versi fortunato ma anche meritato, come il pareggio con il Palermo. La squadra soffre più del dovuto quanto si ritrova sotto di un gol e fatica a creare occasioni davanti: dovremo lavorare sotto questi aspetti. I nostri incontri più importanti saranno con squadre come Udinese, Chievo e Atalanta. Non saranno alla nostra portata ma con loro possiamo sicuramente giocarcela”. Per chiudere, una battuta sull’emozionante ritorno all’Olimpico: “Ho passato un bel periodo con la Lazio: ho dei ricordi stupendi. Ringrazio tutti ma ora penso solamente al Pescara e a cercare di lottarei con questi ragazzi per raggiungere la salvezza. Questa sera abbiamo perso con una squadra importante come la Lazio. Kroldrup? Ha passato le visite mediche e si sta allenando bene. Stiamo valutando se tesserarlo”.

Condividi
Articolo precedente
Lotito: “Uniti si vince… Squalifica in Europa? Non si può pagare per atteggiamenti dei singoli”
Prossimo articolo
Dott. Bianchini: “Konko? Domani faremo accertamenti, tuttavia…”