Andrè Dias, ‘Una serata di ordinaria follia’

© foto www.imagephotoagency.it

L’emozionante partita di ieri sera in quel di Monchengladbach è ancora negli occhi di tutti i tifosi laziali e non solo. Un risultato che avvicina i ragazzi di Petkovic agli ottavi di Europa League, grazie ad una super prestazione della coppia d’attacco Floccari-Kozak, che ha ristabilito l’equilibrio dopo gli errori della retroguardia biancoceleste. Eccola la nota dolente della Lazio di ieri sera: gli errori difensivi ed in particolare quelli di Andrè Dias.

Il centrale brasiliano non è nuovo a”colpi di testa”, anzi i tifosi laziali ne sono ben a conoscenza. In alcune partite in particolare, tra le quali quella di ieri sera, Dias sembra avere la testa altrove ed i segnali di ciò sono ben visibili: falli sconsiderati e inutili, gesti di stizza, ma soprattutto quel ghigno stampato sul suo viso, insomma tutto ciò a cui abbiamo assistito durante la partita di ieri.Tutto questo, naturalmente si ripercuote sulla squadra e va a minare il fantastico equilibrio con il suo partner di retroguardia Biava, lasciando la squadra in 10 uomini. I tifosi laziali ricorderanno tutti, il pugno sulla testa di Mark Van Bommel in occasione del quarto di Coppa Italia dello scorso anno contro il Milan e la bruttissima rissa nella partita di campionato, sempre dello scorso anno, ad Udine nella quale il difensore carioca ricevette un cartellino rosso e tre giornate di squalifica, per atteggiamenti aggressivi in campo. L’importanza dell’ex San Paolo per i biancocelesti è indubbia e proprio per questo i tifosi laziali auspicano che queste “serate di ordinaria follia”, non siano più così”ordinarie”.

Condividi
Articolo precedente
Hernanes incanta, anche col caschetto: “Non mi da fastidio, sicuramente…”
Prossimo articolo
La Lazio è tornata, ora per la Champions serve…