Anche Oddo molto scettico: “Non mi è sembrata giusta l’espulsione…”

© foto www.imagephotoagency.it

Il doppio ex Massimo Oddo ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport dove ha commentato la partita di ieri sera che ha permesso ai rossoneri il sorpasso sui biancocelesti.

L’espulsione di Candreva dopo un quarto d’ora ha cambiato la partita: provvedimento giusto?

“Mi è sembrato arrivasse un compagno da destra. Confesso che più di qualche dubbio mi è rimasto”

La valanga rossonera è una diretta conseguenza?

“E’ chiaro che rimanere in 10 finisce per condizionare inevitabilmente, tenendo conto della forza del Milan”

L’arbitro Rizzoli è stato decisivo?

“Le espulsioni fanno parte del calcio. La considero una direzione difficile come succede spesso quando la posta in palio è molto alta. Ci sono spesso entrate ruvide e situazioni un pò calde. Nel complesso l’ha comunque condotta abbastanza bene”

Nel Milan l’hanno fatta da padrone gli attaccanti?

“Tutta la squadra viene da un periodo particolarmente positivo: è in forma, ha grande autostima. Giocava in casa e si è presentata molto propositiva fin dalle battute iniziali. Le qualità tecniche in attacco come quelle del Milan le hanno poche squadre”

La Lazio poteva fare meglio?

“Non si può dire, un uomo in più dice molto. Con la parità numerica stava controllando bene, al di là di un paio di occasioni per i rossoneri. Poi si è ftto tutto più difficile

Chi ha convinto di più?

“Pazzini ha svolto un grande lavoro, oltre ai due gol: ha aperto spazi e si è fatto vedere. El Shaarawy è stato pericoloso, bene Montolivo ed in generale il centrocampo. Nella Lazio proprio Candreva si è fatto apprezzare in un paio di ripartenze prima dell’espulsione. Questo accresce i rimpianti nella Lazio considerando che Candreva è un giocatore importante. La Lazio ha sofferto in difesa ma all’inizio quando ha potuto ha controllato per ripartire con le qualità tecniche di alcuni elementi, tra cui Candreva”

Chi ha deluso di più?

“Nel Milan sono andati tutti bene. Per la Lazio è difficile giudicare. Hernanes mi è parso un pò sotto tono, gli è però mancato un punto di riferimento là davanti con poche possibilità di ripartire”

Il Milan con il sorpasso sulla Lazio mette le mani sul terzo posto?

“Viene da una serie di risultati positivi. La Champions non la condiziona e si è visto anche con la Lazio. Se passa il turno con il Barcellona si caricherà ancora di più. Può contare su una rosa lunga”

Condividi
Articolo precedente
Moviola in campo? Tranquilli, è già stata usata ieri sera
Prossimo articolo
Lazio riprenditi il futuro è adesso…E il ricorso all’Uefa è pronto